Careggi, inaugurato il Trauma center. Addio Cto

0
351

Inaugurato ufficialmente alla presenza del presidente del Consiglio Gentiloni il nuovo Trauma Center di Careggi, che comporta la cessazione dopo 50 anni delle attività di Pronto soccorso ortopedico al Cto, trasferite al Padiglione 12 Dea, un complesso unitario dedicato a tutte le emergenze e urgenze medico chirurgiche, compresi i traumi. Un unico ingresso per ambulanze e utenti su viale Pieraccini, per il quale ad oggi si stimano circa 130mila accessi all’anno.

Ma non è solo un trasferimento, al piano -1 del padiglione 12 Dea è stata allestita un’area di quasi 4mila metri quadri dedicata alla diagnosi e cura di fratture e traumi ortopedici minori, alla gestione del “codice rosa” per le vittime di violenza, alla casistica di bassa complessità medico-chirurgica, oculistica e otorinolaringoiatrica, gestita anche con percorsi ambulatoriali per i codici minori (See&Treat), il tutto supportato da un’area di diagnostica per immagini di nuova concezione. La casistica traumatologica maggiore sarà invece gestita al piano terra dell’edificio, nell’area dell’alta complessità già attiva da luglio 2015.

Il Trauma Center consentirà la piena integrazione di tutti gli specialisti. Accanto alla figura del medico di emergenza urgenza, in questo nuovo modello, partecipano infatti alle attività ulteriori figure specialistiche (chirurgo, anestesista, radiologo, ortopedico, chirurgo vascolare, chirurgo toracico, neurochirurgo, cardiochirurgo, chirurgo maxillo faciale) che insieme agli infermieri ed Oss della stanza rossa si aggregano a formare il cosiddetto Trauma Team.