Vaccini a scuola, ecco quelli previsti

0
257

In vigore le nuove norme a proposito di vaccinazioni con la legge n. 119 del 31/7/2017. Le vaccinazioni obbligatorie passano da 4 a 10. Per i minori tra 0 e 16 anni e per tutti i minori stranieri non accompagnati sono obbligatorie e gratuite, in base alle indicazioni per età previste dal Piano nazionale di prevenzione vaccinale relativo a ciascuna coorte di nascita, per i nati dal 2001 al 2016, le seguenti vaccinazioni: anti-poliomielitica; anti-difterica; anti-tetanica; anti-epatite B; anti-pertosse anti-Haemophilus Influenzae tipo B; anti-morbillo; anti-rosolia; anti-parotite. Mentre per i nati dal 2017 sono: anti-poliomielitica; anti-difterica; anti-tetanica; anti-epatite B; anti-pertosse; anti-Haemophilus Influenzae tipo B; anti-morbillo; anti-rosolia; anti-parotite; anti-varicella. La vaccinazione contro la varicella, che è obbligatoria per i nati dall’anno 2017, viene somministrata dopo il compimento dell’anno di età.

Rese note anche le scadenze per l’anno scolastico 2017-2018: entro il 10 settembre 2017 la documentazione richiesta deve essere presentata ai servizi educativi e alle scuole per l’infanzia incluse quelle private non paritarie – la mancata presentazione di tale documentazione preclude l’ammissione. Entro il 31 ottobre 2017 la documentazione richiesta deve essere presentata alla scuola primaria, secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado e ai centri di formazione professionale – la mancata presentazione di tale documentazione non preclude l’ammissione. Entro il 10 marzo 2018 coloro che, entro il 10 settembre o il 31 ottobre, hanno presentato dichiarazione resa ai sensi del DPR 28/12/2000 n.445 (autocertificazione), dovranno comunque presentare la documentazione richiesta.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.