Alzheimer, sono 7.500 le persone assistite

0
643

Il numero di persone affette da Alzheimer aumenta con l’aumentare dell’età media. Per questo motivo, nel Chianti nasce un progetto sperimentale per la creazione di una rete specifica su questa patologia, che vede la partecipazione diretta dei medici di medicina generale, dell’azienda sanitaria, dell’Unione comunale del Chianti Fiorentino, dell’associazione Aima e delle famiglie. L’iniziativa si propone un modello organizzativo inedito che prevede l’attivazione di un percorso diagnostico-assistenziale volto a fornire una risposta appropriata e tempestiva alle famiglie per la gestione dei disturbi del comportamento. Il progetto si rivolge ai malati di Alzheimer e soggetti con diagnosi di demenza, nelle varie fasi della malattia, residenti nei comuni di Barberino, Tavarnelle, San Casciano. Secondo i dati forniti dall’Agenzia regionale di sanità il numero di persone ultrasessantacinquenni assistite dai medici di medicina generale nei territori di Barberino, Tavarnelle e San Casciano è di 7464.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.