Tavarnelle, BioDue investe in nuove strutture

0
451

Prosegue la striscia positiva per BioDue spa. Nel primo semestre 2016 la società di Tavarnelle, sotto l’aspetto economico, ha registrato ricavi totali per 18,1 milioni di euro, in crescita del 6,5% rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio e un Ebitda pari a 2,6 milioni di euro, pari al 14,6% dei ricavi, a sua volta in crescita del 10,8% sul primo semestre 2015 (2,4 milioni di euro, 14,1%).

Il primo semestre 2016 si caratterizza, in particolare, per l’importante attività di investimento per 2,5 milioni di euro in acquisto e adeguamento tecnico ed impiantistico di nuovi spazi produttivi, incrementatisi a totali 11.400 mq. Ma BioDue rende noto anche di aver ricevuto comunicazione dal Tribunale di Firenze di assegnazione definitiva di un immobile di circa 2.800 mq per un costo di 800.000 euro. L’immobile, dotato di piazzale di ulteriori mq 2.000 circa, si trova nella zona industriale di Tavarnelle, attiguo ad altre proprietà del gruppo, e consentirà di gestire in modo funzionale ed integrato la logistica out della produzione sia della Divisione Industrial che dei marchi propri Pharcos, BiOfta e Selerbe. Nel 2016 la Società ha pertanto incrementato la propria disponibilità di superfici per complessivi 4.200 mq. L’avvio dell’attività operativa è prevista nei primi mesi dell’esercizio 2017.

<<Questo investimento, nel rispetto del piano di sviluppo societario, costituisce una tappa importante, anche se non l’ultima, del programma 2016-2017 di incremento degli spazi necessari a soddisfare le crescenti richieste del mercato. La disponibilità di maggiori superfici consentirà politiche di produzione ed approvvigionamento ancora più efficienti>>, afferma il presidente Vanni Benedetti.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.