Biancone, recinzioni trasparenti per il restauro

0
486

“Ammannato, Ammannato quanto marmo t’hai sprecato”. Si dice sia stato questo il commento dei soliti incontentabili fiorentini al momento dell’inaugurazione della statua di Bartolomeo Ammannati voluta da Cosimo I de’ Medici, il 10 dicembre 1565, in occasione delle nozze tra Francesco I de’ Medici e la granduchessa Giovanna d’Austria. Ironia a parte la statua è ormai il volto di piazza della Signoria e finalmente è partito il progetto di restauro dell’opera, dal costo di 1,5 milioni di euro, finanziato della maison Salvatore Ferragamo attraverso lo strumento dell’Art bonus. C’è da dire a vantaggio dei turisti che la fontana resterà visibile, perché il cantiere sarà recintato con pareti trasparenti. Chissà, forse servirebbero anche a proteggerla dai vandali a restauro terminato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.