Ex Meccanotessile, un giardino scaccia i fantasmi

0
749

Davvero un bel colpo d’occhio. Uno spazio sottratto alla vita pubblica e anche alla vista che dopo anni di abbandono torna ad acquisire un suo ruolo. E lo fa rivolgendosi alla comunità dei residenti, alle famiglie, ai bambini. Inaugurazione per il giardino del Meccanotessile di via Cesare Cocchi, nato a seguito di un progetto che a un certo punto sembrava doversi arenare, con la scoperta di materiali nel terreno che hanno richiesto la bonifica di buona parte dell’area. I lavori sono terminati a fine settembre, ma l’inaugurazione è stata posticipata per permettere all’erba, seminata due mesi fa, di attecchire il più possibile. L’area verde si presenta caratterizzata da circa 50 piante (olmi, querce, noccioli, aceri) e dispone anche di un fontanello di acqua potabile e di due aree gioco strutturate per diverse fasce di età. Lo spazio verde porterà il nome delle Officine Galileo, per ricordare un’azienda che, insediata nel 1909, arrivò a dare lavoro a 4.700 addetti. Un primo importante passo sulla strada del recupero di un’area fondamentale per Rifredi, che ha assoluto bisogno di spazi urbani da destinare alle attività sociali.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.