Sant’Orsola verso la rinascita. Accordo con Artea

0
185

Un accordo che riaccende un futuro, quello dell’ex convento di Sant’Orsola, che dopo lunghi anni di attesa prepara la rinascita. Potrebbero partire già nel 2021 i lavori di riqualificazione del complesso che rappresenta un buco nero per il quartiere di San Lorenzo, grazie al progetto presentato dal gruppo francese Artea.

Il Consiglio della Città Metropolitana di Firenze, su proposta di Monica Marini, consigliera della Metrocittà delegata al Patrimonio, ha approvato l’atto per la concessione in uso di valorizzazione e gestione dell’immobile.

L’investimento complessivo previsto è di 31.500.000 euro e Artea ha presentato l’attestazione della disponibilità di liquidità di risorse proprie pari a un terzo dell’investimento proposto, come previsto dall’avviso pubblicato nel 2018.
La proposta prevede funzioni prevalenti destinate alla formazione e allo sviluppo culturale (scuole, centro di formazione e avviamento alla professione, ludoteca, museo, ateliers d’artist, area tempo libero ed area eventi); funzioni complementari (negozi, bar/ristorante e foresteria). Il cronoprogramma prevede, dopo presentazione e approvazione progetti, l’inizio dei lavori e la fine degli stessi rispettivamente 30 mesi e la loro realizzazione in 4 lotti. Il canone annuo di concessione offerto è 125.000 euro. La durata della concessione è per il tempo massimo consentito di anni 50.