Tromboembolismo, convegno a Torregalli

0
473

Il tromboembolismo costituisce un grave aspetto di salute pubblica, poiché può determinare una mortalità ospedaliera tra il 5 e il 10% attraverso la complicanza dell’embolia polmonare. Un dato importante su cui occorre compiere una riflessione. Di questo si parlerà all’Ospedale San Giovanni di Dio di Scandicci, presso l’Aula Muntoni, sabato 22 ottobre nel convegno “Alcuni aspetti della gestione medico-chirurgica del tromboembolismo venoso”, dove numerosi esperti della materia si ritroveranno per affrontare le varie sfaccettature di questa problematica clinica. La prevalenza del tromboembolismo venoso è molto elevata nei pazienti con patologia tumorale (mammella e prostata prevalentemente), nei pazienti allettati, nei politraumatizzati e nei pazienti con Aids. La patologia verrà analizzata nel convegno a partire da quelle che sono le ultime novità in campo fisio-patologico attraverso un’attenta profilassi e ponendo poi l’attenzione sugli aspetti medico-legale inerenti la gestione di tale malattia.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.