Agriturismo, Toscana docet. 3,5 milioni di presenze l’anno La nostra regione garantisce da sola quasi metà dei posti letto nazionali. E gli arrivi crescono

0
447

L’agriturismo, una vacanza tutta toscana. Sono due le regioni in cui questa forma di accoglienza è più sviluppata e conquista una quota di mercato sempre più importante: Toscana e Trentino Alto Adige. Nel 2013 in Italia, secondo alcuni dati regionali presentati in un convegno a Palazzo Medici Riccardi, le aziende agrituristiche in Italia erano 20.897 per un totale di 125.608 posti letto, di queste 4.537 sono in Toscana per 62.617 posti letto, che rappresentano l’11,7% del totale regionale. La città forse più interessata dall’accoglienza agrituristica è Siena, ma Firenze offre 625 strutture per 9.896 posti letto. In 3 anni il numero delle aziende del settore è cresciuto del 9,6%, mentre le presenze addirittura del 12,4%,segno di un interesse crescente da parte dei turisti verso una tipologia di vacanza che garantisce una maggiore contatto con la natura e la storia. In Toscana nel 2014 si sono contati secondo le prime stime 665mila arrivi e quasi 3,5 milioni di presenze, mentre a Firenze gli arrivi sono stati 124mila e le presenze 739mila. Importante infatti anche la durata della permanenza media, che si attesta sulle 3,8 notti per gli italiani e 6,3 notti per gli stranieri. Ma è anche vero che l’anno appena concluso sembra registrare una inversione di tendenza, con una crescita di circa 6 mila arrivi ma un calo di quasi 7 mila presenze, dovuto essenzialmente dalla tendenza a ridurre il periodo di vacanza.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.