Al Forte Belvedere
con le scale mobili

0
673

Troppo faticoso salire a piedi fino al Forte Belvedere, specie per i turisti. Ecco che allora viene rispolverato il progetto di un sistema di scale mobili che colleghi il centro storico della città al Forte. Riprende la sua proposta il presidente del consiglio comunale Eugenio Giani, all’indomani della notizia della riapertura dello storico bastione fiorentino. “La riapertura è un fatto molto positivo e va dato atto all’amministrazione comunale di essersi impegnata per restituire questo spazio a fiorentini e turisti – afferma Giani – Si ripropone però la problematica dell’accesso al Forte, faticosa e difficile per chi lo raggiunge a piedi e anche per chi usa l’auto, vista la mancanza di parcheggi. Credo sia il momento di riprendere il progetto, che avevo personalmente impostato come piano di fattibilità, per collegare il centro al Forte con un sistema di scale mobili collocato nel Giardino Vegni: un sistema che da via San Niccolò 89, in una proprietà interamente comunale, può costituire un agile passaggio fino al Baluardo della Ginevra”. Giani ricorda che “le scale mobili sono ormai un mezzo abituale di collegamento per le città collinari: basti pesare a Perugia, a Siena o a Certaldo, nella nostra provincia. Il collegamento non sarebbe solo al servizio del Forte Belvedere, ma agevolerebbe anche l’utilizzo del Parco Bardini, il bellissimo giardino restaurato dalla Cassa di Risparmio”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.