Animali, esche letali nei giardini

0
369

“Ennesimo episodio di maltrattamento nei confronti degli animali. Stavolta è stato registrato al Parco fiorentino dell’Albereta, dove sono stati rinvenuti bocconi letali per cani, con spugne fritte che erano state riempite di chiodi. Un atto criminale, considerato che il parco è frequentato oltre che dagli animali da molti bambini, che avrebbero potuto subire gravi conseguenze. Si assiste a un moltiplicarsi di episodi in cui esche di vario tipo, avvelenate o comunque nocive per gli animali, vengono impiegate in maniera davvero criminosa. Si tratta di comportamenti gravi, volti ad uccidere – commenta il segretario regionale dell’IdV Toscana, Giovanni Fittante – e come tali vanno considerati e puniti. E’ necessario intervenire con sanzioni e pene severe per disincentivare questo genere di reati a danno degli animali, che ad oggi sono poco tutelati. Come accade anche in episodi di chiaro sfruttamento, e basti pensare ai cani che vengono adoperati per raccogliere l’elemosina, costretti molto spesso a vivere in situazioni di sfinimento”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.