Arrivano gli inglesi,
una Firenze blindata

0
607

Una Firenze blindata quella che si prepara all’arrivo dei tifosi inglesi, per il match della Fiorentina contro il Tottenham di giovedì. Ed è un peccato che più che prepararsi all’evento sportivo ci si allerti per individuare e censire i punti da proteggere contro gli eccessi e i vandalismi, quelli stessi che hanno messo in ginocchio Roma. Firenze sarà una città presidiata, in tutti i suoi luoghi più a rischio, che poi sono quelli che la rendono una delle località più amate al mondo. Una città che adesso di questa partita farebbe volentieri a meno. Intanto, su richiesta della Questura, l’ufficio mobilità comunale ha definito ulteriori provvedimenti nella zona intorno alla stadio che andranno ad aggiungersi ai divieti previsti solitamente. In sostanza i divieti di sosta, che normalmente scattano otto ore prima del fischio d’inizio, entreranno in vigore nove ore prima (quindi già dalle 10). Inoltre si allarga l’area interessata dai divieti di transito: oltre alla consueta chiusura dei viali Paoli, Nervi e Malta davanti alla parte monumentale dello stadio prevista a partire dalle 11, dalle 14 saranno chiusi anche viale Fanti (nei tratti viale Malta-viale Cialdini e viale Cialdini-via Amari, incroci esclusi) e viale Cialdini. Predisposto anche un incremento del servizio della polizia municipale. Complessivamente saranno impiegati 50-60 agenti per garantire il rispetto dei provvedimenti di circolazione predisposti nella zona dello stadio. I vigili saranno in servizio fin da mattino e il loro numero in strada aumenterà progressivamente con l’entrata in vigore dei divieti per raggiungere il massimo nelle fasce orarie immediatamente prima e dopo la partita.   Rinforzi in arrivo invece per le forze dell’ordine, che avranno il difficile compito di tenere a bada i supporters inglesi ed evitare non solo gli scontri ma ogni tipo di devastazione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.