Biplast, riunita
l’unità di crisi

0
681

Si lavora per il futuro della Biplast. Si è svolta in Palazzo Medici Riccardi una riunione dell’unità di crisi per l’azienda Nuova Biplast di Barberino di Mugello che produce oggetti in plastica per il settore sanitario e commerciale.  L’azienda, che ha 18 dipendenti, sta attraversando una fase di grave crisi finanziaria che ha comportato il mancato pagamento degli stipendi di febbraio e marzo 2013. Le organizzazioni sindacali avevano già proclamato il 22 aprile lo stato di agitazione, culminato nell’astensione dal lavoro degli addetti. La proprietà inoltre è alla ricerca di un imprenditore che acquisti il ramo d’azienda, o lo prenda in affitto o gestisca l’esternalizzazione dei servizi.

Al termine della riunione è stato stabilito che l’azienda salderà le retribuzioni arretrate entro i prossimi due mesi. Riguardo al reperimento dell’imprenditore interessato, l’azienda entro 30 giorni comunicherà il nome della società individuata. All’acquirente saranno richieste garanzie circa il mantenimento dei livelli occupazionali. Il tavolo ha deciso di aggiornarsi alla prima settimana di giugno per valutare il corretto adempimento di quanto previsto.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.