Cabina di regia unica per i porti toscani

0
475

“Con la crisi dei porti e le sfide quotidiane che la globalizzazione porta con sé, è importante riflettere seriamente sulla nostra realtà toscana, troppo spesso vittima dei provincialismi del caso che paralizzano lo sviluppo e depotenziano un settore chiave dell’intera economia. Per questo motivo la riflessione sul tema è d’obbligo e la questione del sistema porto deve essere affrontata con coraggio e tempestività, perché l’Europa ed il mondo non aspetta. Concorrere con chi minaccia lo sviluppo della portualità della nostra regione, penso ai porti del Mediterraneo e a quelli del nord Europa, significa offrire una risposta valida che tenga conto di una strategia ben precisa che non può e non deve prescindere da un approccio integrato tra le tre realtà toscane; Livorno, Piombino e Marina di Carrara”.

Rilancia l’idea di una cabina di regia unitaria per il sistema portale toscano Marta Gazzarri, capogruppo in Consiglio Regionale dell’Italia dei Valori.

“Si tratta di fare un ragionamento di più ampio respiro sulla governance dei porti in questione, porti che hanno una loro precisa specificità – spiega Gazzarri – e che, se utilizzati appunto come ‘sistema’ sarebbero in grado di mettere in campo le reciproche esperienze, competenze e progettualità, rilanciando un’alleanza, di fatto già presente sulla carta come ‘Tuscan Port Authorities’, non ancora pienamente realizzata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.