Canile di Pontassieve, oltre 60 adozioni

0
1048

Dal 2007 ad oggi tante adozioni, più di 60 cani hanno trovato casa e tanti sono stati i progetti per gli amici a quattro zampe in questi anni. L’idea di intraprendere un percorso che portasse ad una riduzione dei cani presenti in canile attraverso l’incentivazione delle adozioni è maturata alla fine del 2006, quando all’interno del canile fu raggiunto il massimo numero di presenze con 67 animali. In questi anni – con la collaborazione delle associazioni Oipa (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) e Amici della Terra – sono rimasti soltanto 3 animali ospitati nel Canile Comprensoriale del Valdarno, con sede in località Forestello nel Comune di Cavriglia, gestito dall’Enpa.
Per favorire le adozioni l’Amministrazione ha erogato un incentivo finanziario per 24 mesi che va dai 35 ai 50 euro mensili a seconda dell’età del cane preso in affidamento. Inoltre dal 2009 il Comune di Pontassieve ha attivato un nuovo incentivo, ovvero – se richiesta – la sterilizzazione gratuita dei cani femmina. Tutti i cani che sono stati ospiti in questi anni del canile erano regolarmente vaccinati, riportavano il microchip d’identificazione previsto dalla legge e sono stati curati quotidianamente dal personale del canile per conto dell’amministrazione comunale. Oggi i cani abbandonati del Comune di Pontassieve sono ospiti di una struttura all’avanguardia sotto ogni profilo, realizzata e gestita dall’Enpa sezione Valdarno.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.