Cento milioni per la Fortezza. Ecco il piano di rilancio L’annuncio del sindaco Nardella in occasione dell’inaugurazione di Pitti. 70mila mq di spazi espositivi

0
468

Quale occasione migliore di Pitti per tornare a parlare del piano di recupero della Fortezza da Basso, cuore espositivo di Firenze. Purché non ci si trovi di fronte a un’altra falsa partenza. “Il Comune di Firenze è in dirittura d’arrivo sulla elaborazione del piano recupero della Fortezza da Basso. Un lavoro iniziato con la precedente giunta e che noi stiamo portando a termine. Si tratta di un piano ambizioso di 100 milioni di euro”, ha detto il sindaco Dario Nardella all’inaugurazione dell’87esima edizione di Pitti Uomo. “Il piano di recupero della Fortezza sarà portato in giunta in concomitanza con il regolamento urbanistico per l’approvazione definitiva” afferma l’assessore alle Politiche del territorio e patrimonio Elisabetta Meucci. L’intervento di recupero avrà un costo complessivo di circa 100 milioni di euro e dovrà essere realizzato garantendo la fruibilità di una parte del complesso anche durante i lavori. La rinnovata Fortezza garantirà fino a 70mila mq di spazi espositivi. A cui si aggiungerà un auditorium da 4mila posti. Il progetto originario, che prevedeva il “padiglione sottolago”, è stato modificato e sostituito con il nuovo padiglione antistante l’Opificio delle pietre dure, in accordo con la Sovrintendenza e  l’Opificio stesso. Obiettivo garantire un’ulteriore modalità di accesso al percorso lungo le mura: camminando sul tetto inclinato del nuovo edificio, partendo dalla quota del piano di campagna, sarà infatti possibile raggiungere la quota delle mura. Lungo questo percorso sarà possibile realizzare anche una cavea all’aperto. Un’operazione importante, che deve essere portata avanti rapidamente se si vuole aumentare il volume d’affari del settore fieristico fiorentino, che considerato l’appeal della città potrebbe garantire introiti importanti, ma che finora ha penato, proprio a causa di strutture poco adeguate come la Fortezza, o in attesa di lavori di ammodernamento come il Palacongressi. (Ma.Ab.)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.