Chianti, una sanità da rafforzare

0
439

Accordo per potenziare il servizio sanitario nel Chianti. A firmarlo sono stati i sindaci di Barberino Val d’Elsa Giacomo Trentanovi, Greve in Chianti Paolo Sottani, San Casciano Val di Pesa Massimiliano Pescini e Tavarnelle Val di Pesa David Baroncelli, assieme al direttore generale dell’Azienda sanitaria di Firenze Paolo Morello Marchese. L’accordo parte dalla constatazione che l’offerta sanitaria pubblica territoriale nei territori interessati manifesta la difficoltà di dare risposta a una sempre crescente domanda rispetto a servizi di diagnostica strumentale, di specialistica ambulatoriale e riabilitativa, generando liste di attesa e una mobilità dell’utenza verso la città o in zone limitrofe che presentano una maggiore offerta nei servizi distrettuali. Una situazione resa ancor più difficile dalla carenza di collegamenti pubblici con cui raggiungere l’ospedale dell’Annunziata o gli altri presidi sanitari aziendali. La prima risposta sarà dunque il potenziamento dell’offerta diagnostica, specialistica ambulatoriale e riabilitativa per i residenti, attraverso speciali convenzioni con associazioni del terzo settore che abbiano strutture sanitarie in loco. Un investimento complessivo da 334 mila euro con cui verranno garantiti Rx ed ecografie, visite specialistiche ambulatoriali (cardiologia, neurologia, audiologia, oculistica e ortopedia, geriatria, cardiologia e ginecologia) oltre a un aumento dei prelievi ematici.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.