Ciak per “Oltrarno”, scuola di recitazione firmata Favino Al via un progetto formativo per giovani attori. ”In un’altra città non l’avrei fatta”

0
585

Una scuola di recitazione firmata Pierfrancesco Favino. Attorno all’attore romano ruota un nuovo progetto sostenuto dal Teatro della Toscana, che avrà Firenze come sede esclusiva. Si tratta di un corso di perfezionamento per attori, di durata triennale, che vedrà un massimo di 16 partecipanti, preparati da un’equipe di docenti di prim’ordine e di esperienza internazionale. Scuola che per i giovani, che usciranno fuori da una selezione a cui potranno prendere parte coloro che hanno tra i 18 e i 26 anni, sarà del tutto gratuita. I costi saranno infatti sostenuti dal Teatro della Toscana e dovrebbero oscillare tra i 280 e i 320mila euro all’anno. Palcoscenico di questa iniziativa sarà la zona di San Frediano, dove si trova la sede della scuola, cioè la Galleria Pio Fedi in via Serragli, che in origine era la chiesa del monastero di Santa Chiara. Ed è per questo che la scuola ha mutuato il significato nome di “Oltrarno”. “Tutte le persone che sono state chiamate a partecipare come insegnanti – ha detto Favino nel corso della presentazione a Palazzo Vecchio – hanno accettato fondamentalmente perché l’iniziativa si fa a Firenze. E io stesso non avrei accettato di farlo in un’altra città, perché credo che Firenze sia il tentativo che l’uomo ha fatto di creare bellezza in terra”. Il corso inizierà a novembre, ma prima dovranno essere fatte le selezioni, che prevedono la presentazione di due monologhi da parte dei candidati oltre a un colloquio, a cui seguirà la partecipazione a una sessione di lavoro assieme agli insegnanti. “L’idea – ha concluso Favino – è quella di formare uno spazio teatrale alternativo a quelli che Firenze ha già”. (Ma.Ab.)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.