Cibo ai piccioni, arrivano le multe

0
481

Rischia una multa chi dà da mangiare ai piccioni. Per tenere sotto controllo la popolazione di questi volatili in città, nuove norme del Comune sulla somministrazione del cibo: è infatti scattato il divieto di dar da mangiare ai piccioni negli spazi privati come cortili, balconi, terrazzi o davanzali. “La presenza massiccia e invadente dei piccioni comporta non solo dei mutamenti nell’ambiente naturale, ma soprattutto fenomeni di degrado ambientale e rischi igienico-sanitari – spiega l’assessore all’Ambiente Caterina Biti – Ora la popolazione dei piccioni è stabile, e questo dimostra che le politiche dell’amministrazione, prese di concerto con il servizio veterinario della Asl, sono efficaci. Però qualcosa di più doveva essere fatto, per bloccare i comportamenti di privati che in maniera non adeguata somministrano cibo ai piccioni. Questi comportamenti”, aggiunge l’assessore, “potrebbero provocare il richiamo di un gran numero di volatili, con l’aumento del numero delle colonie all’interno del centro urbano e la conseguente necessità di interventi di pulizia dal guano di immobili, aree pubbliche e marciapiedi, con notevoli costi per l’amministrazione. Da qui la decisione del divieto, che prevede sanzioni da 80 a 500 euro”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.