Cresce ma non prospera il popolo dei senza lavoro In un anno i disoccupati in Toscana sono aumentati di 31.847 unità

0
430

Aspettando la ripresa il numero dei disoccupati in Toscana continua a salire. Secondo i dati Istat ripresi dal consigliere regionale di Forza Italia, Nicola Nascosti, nel quarto trimestre 2014 la disoccupazione totale ha raggiunto il 10,97%, con il 9,8% tra gli uomini e il 12,3% tra le donne. Secondo i dati relativi alle persone iscritte ai Centri impiego al 31 dicembre 2014, in cerca di lavoro sarebbero 595.048, suddivisi secondo fasce d’età in 62.461 under 25, 80.575 tra 25 e 30 anni, 133.256 tra 31 e 39 anni, 318.756 over 39. Esattamente un anno prima erano 563.021, cioè 31.847 in meno. Nella sola Firenze, allo scorso 31dicembre, a caccia di occupazione erano 106.302. Un aumento del popolo dei senza lavoro determinato soprattutto dalle numerose attività cessate: 4mila circa tra il primo semestre del 2013 e il secondo del 2014, quando il numero complessivo delle aziende attive è sceso da 361 a 357mila. Il settore che più ha pagato il prezzo della crisi resta l’edilizia, anche a causa del crollo delle opere pubbliche, in cui secondo Ance il valore dei bandi di gara è diminuito nel 2014 del 30%.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.