Edilizia scolastica, Firenze al 17esimo posto

0
359

Il premier Matteo Renzi ha dichiarato che l’Italia deve ripartire dalla scuola. E c’è una scuola in attesa di ripartire anche sotto il profilo della situazione degli edifici, spesso in condizioni non idonee ad ospitare studenti, che hanno reale bisogno di interventi di riqualificazione e messa in sicurezza. Come emerge dalla quindicesima edizione di “Ecosistema Scuola”, l’indagine annuale di Legambiente sulle strutture e dei servizi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado di 94 capoluoghi di provincia. Anche se a dire il vero la Toscana si piazza piuttosto bene, tanto che nella graduatoria dei migliori capoluoghi a livello nazionale spiccano  Prato (4º), Firenze (17º), Siena (19º), Livorno (20º), Arezzo (29º), Pistoia (35º). Mentre peggio va per Massa (55º), Grosseto (64º), Pisa (68º), Lucca (78º). Firenze in particolare risulta presente nelle due top ten dei comuni che investono mediamente di più per ciascun edificio in manutenzione sia straordinaria (con € 56.750) che ordinaria (con € 32.254).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.