Ferrovie toscane, più qualità e puntualità

0
519

Potenziare il servizio di trasporto su rotaia, che costituisce la vera mobilità alternativa a livello regionale. E’questo l’obiettivo dell’intesa preliminare al nuovo Accordo quadro con Rete ferroviaria italiana, sottoscritta dal presidente della Regione Enrico Rossi insieme all’ad di Rfi Maurizio Gentile alla presenza dell’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli. Bisogna puntare, secondo il governatore, a raggiungere almeno il 93% di puntualità media nel 2019 e, comunque, fare in modo che nessuna linea toscana abbia indici di puntualità inferiori al 90%. “In vista del nuovo contratto ‘ponte’ con Trenitalia abbiamo chiesto a Ferrovie garanzie sulla puntualità – ha spiegato il presidente Rossi – garanzie non generali ma riferite linea per linea. Abbiamo chiesto che in ogni caso dal 2015 la puntualità su ciascuna linea non sia mai inferiore al 90% e che la media regionale si sposti verso il 91,5%. Se questo risultato non sarà raggiunto scatteranno delle penali molto forti, se invece sarà raggiunto ci potranno essere anche delle premialità”. Per il raggiungimento degli obiettivi sarà necessario risolvere una serie di criticità, tra cui le interferenze in entrata e in uscita dalla stazione di Firenze S.M. Novella tra treni regionali e alta velocità, ma anche il potenziamento della linea Firenze-Pisa e il raddoppio della Pistoia-Lucca. Ma sarà necessario anche migliorare l’accessibilità delle stazioni e i servizi ai viaggiatori, come sale d’attesa, biglietterie, servizi igienici. Per questo Rete ferroviaria italiana è pronta ad investire 375 milioni di euro, più altri 48 per l’eliminazione di alcuni passaggi a livello. A questi la Regione ne sommerà altri 42 milioni per il raccordo ferroviario del porto di Livorno, 235 per il primo stralcio del raddoppio della Pistoia-Lucca, 500mila euro per il ripristino della Porrettana e 48 milioni per l’acquisto dei treni Swing.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.