L’immigrazione cambia la città
2mila nuovi cognomi l’annoMa tra i nomi di battesimo dei neonati primeggiano ancora quelli tradizionali: da Lorenzo a Sofia

0
367

Il mondo cambia, e in fretta anche, grazie soprattutto ai processi migratori, che trasformano i volti e i tessuti sociali delle città. Ma Firenze di questo cambiamento, sebbene evidente, sembra risentire meno di quanto accade altrove. Eppure l’immigrazione è consistente, come dimostrano i numeri del Bollettino di statistica del Comune, secondo cui i residenti al 31 gennaio 2013 sono 378.646, di cui ben 58.216 stranieri, e dall’inizio dell’anno sono aumentati di 270 unità, sempre a causa essenzialmente del fenomeno migratorio.

Una diversità che però sembra assottigliarsi incredibilmente quando si vanno a prendere in considerazione i nomi più diffusi in città, che restano sempre gli stessi, quelli di una volta. Il nome maschile più diffuso a Firenze è infatti Andrea, con 5.081 unità. Seguono Marco con 4.820, Alessandro con 4.647, Francesco con 4.549 e Lorenzo con 3.978, il primo dei  nomi tradizionalmente individuati come tipici di Firenze. Per quanto riguarda invece i nomi femminili, al top della classifica rimane Maria con 3.866 unità, seguito da Anna con 3.708, e poi Francesca, Laura, Paola, Elena, Silvia, Giulia. Niente di nuovo sotto il sole, insomma. Ma forse dipenderà dal fatto che gran parte di questi nomi appartengono a persone ormai in su con gli anni. E allora andiamo a vedere cosa accade quando si prendono in considerazione solo i nati nell’ultimo anno. Tra i maschietti Lorenzo è il nome più utilizzato seguito da Niccolò e da Alessandro che, rispetto agli altri due, è una novità dell’ultimo anno visto che nel 2011 era solo all’undicesimo posto. E ancora Leonardo, Matteo, Andrea, Pietro, Tommaso, Giulio, Francesco. Tra i fiocchi rosa a primeggiare sono Sofia, Giulia, Sara ed Emma, seguite da Matilde, Bianca, Alice, Viola. Il nome che ha guadagnato più posizioni rispetto al 2011 è Ginevra che era al quindicesimo posto

mentre ora è nono. Un quadro tradizionale, quindi, come forse nemmeno ci aspettavamo, considerata l’elevata presenza di residenti stranieri, dei cui nomi di origine non si nota la presenza. Cosa almeno in parte diversa se si guarda ai cognomi. Perché se è vero che il più diffuso è Rossi, seguito da Bianchi (come in Italia) e da Innocenti, Conti, Gori, Martini, Ricci e Bartolini, si assiste all’ingresso tra i primi 30 di un primo cognome straniero, cioè Hu che passa in un solo anno dal ventesimo posto alla fine del 2011 al sedicesimo posto alla fine del 2012, quindi scalando in un solo anno ben 4 posizioni. Ma c’è un altro dato da tenere in considerazione. Complessivamente a Firenze ci sono 67.483 cognomi diversi di cui 34.904 appartenenti a un’unica persona. I cognomi alla fine del 2011 erano invece 65.405, e appartenenti a un’unica persona 33.598. In un solo anno duemila cognomi in più, che sembrano additabili in buona parte all’immigrazione straniera. (Maurizio Abbati)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.