Torrente Grassina, chiazze color oliva

0
621

Le acque del torrente Grassina hanno assunto uno strano colore. Nei giorni scorsi operatori del Dipartimento Arpat di Firenze, attivati dalla protezione civile, hanno verificato che il torrente Grassina presentava una colorazione anomala, verde marrone, ed era percepibile un odore di olive. Sono stati così effettuati alcuni accertamenti da cui è emerso che tutto cià era dovuto allo spandimento di acque di vegetazione, cioè di lavaggio delle olive e degli impianti. da parte di un frantoio posto non lontano dal torrente. Durante i sopralluoghi, è emerso anche che le acque di vegetazione del frantoio controllato venivano inizialmente stoccate in vasche e poi tramite una tubazione interrata convogliate in una cisterna, che, trainata da un trattore, distribuiva sul terreno le acque di vegetazione del frantoio. Il sistema mobile di distribuzione era posizionato nelle vicinanze di un canale di sgrondo, in cui erano visibili tracce di acque di refluo oleario. Il terreno dove veniva svolta tale pratica agronomica si presenta in parte pianeggiante e in parte collinare. Nelle zone pianeggianti si erano creati avalli con reflui di frantoio, che ristagnavano nei solchi lavorati dall’aratro, mentre nelle porzioni di terreno in declivio si erano formati dei ruscellamenti di reflui.

In prossimità del torrente Grassina, alla base di un pendio, si era addirittura formato un grosso ristagno sempre di reflui. L’avallamento, posto nelle vicinanze del torrente, si presentava come un piccolo bacino di raccolta di reflui oleari, questo, favorito anche dalla medio bassa permeabilità del terreno per lo più argilloso, in condizioni di carico eccessivo, era presumibilmente tracimato nel vicino corso d’acqua, creando una situazione di inquinamento idrico e di cattivo odore. L’Arpat ha inoltrato al comune di Impruneta una comunicazione affinchè vengano adottati dalla proprietà del frantoio i provvedimenti necessari ad eliminare le problematiche riscontrate e venga realizzato un corretto utilizzo agronomico dei reflui oleari.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.