Il Comune trasloca
e taglia le spese

0
467

Oltre 2 milioni di euro di affitti risparmiati ogni anno, importanti immobili storici riqualificati, 250 dipendenti trasferiti: sono numeri record quelli del trasloco di alcuni grandi uffici comunali, che in questi giorni, da vecchie e costose sedi in affitto, passano negli spazi rinnovati di edifici di proprietà dell’amministrazione, liberati dopo il trasferimento degli uffici giudiziari nel nuovo Palazzo di Giustizia a Novoli.
A oggi sono già stati completati i trasferimenti della Direzione Patrimonio Immobiliare (da via Pietrapiana a via dell’Anguillara), della Direzione Risorse Finanziarie (da via Pietrapiana a via del Parione) e del presidio della Polizia Municipale (da via dell’Ulivo a via dell’Agnolo, nella ex aula Dionisi); mentre la Direzione Urbanistica dal 10 al 30 ottobre si sposterà da via del Castagno a piazza San Martino, nell’ex sede della Pretura; trasloco che si concluderà entro il mese.
Nell’ottica della riduzione delle spese per canoni di locazione, sono in corso di dismissione altri affitti passivi, riguardanti gli immobili di via Benedetto Dei 2/a, Via Slataper e Via Romana 2. Si stanno inoltre restituendo gli immobili in via G. da Montorsoli 14, Piazza Acciaiuoli 20, Via della Tancia 1 e Via Fabroni 66. Per quanto concerne una porzione di Palazzo Vegni, posto in via San Niccolò, restituita all’amministrazione da parte dell’Università degli Studi di Firenze, sono in corso accordi per riassegnarla all’Università per il Museo di Preistoria, che lascerà libera porzione del complesso dell’ex Convento delle Oblate per l’ampliamento delle biblioteca.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.