Il Comune vende Palazzo Vivarelli Colonna

0
379

Non hanno fatto neanche in tempo ad entrare nelle casse comunali, i 12 milioni di euro incassati da Palazzo Vecchio dalla vendita di Palazzo Vivarelli Colonna alla Cassa depositi e prestiti, che subito sono stati destinati per vari progetti legati a scuole, verde pubblico, impianti sportivi  e cultura. Investimenti del valore complessivo di oltre 13 milioni di euro, decisi dalla giunta e coperti aggiungendo delle risorse dal bilancio comunale. Nello specifico si tratta di 5 milioni e mezzo per interventi per le strade e la manutenzione degli edifici; circa 4 milioni di euro per interventi nelle scuole; 1 milione e 100 mila euro per il verde; circa 1 milione di euro per interventi negli impianti sportivi; 870 mila euro per interventi su immobili vincolati e per interventi di altro genere; 730 mila euro per interventi nei cimiteri; 150 mila euro per erogare l’ultimo stralcio dei contributi culturali. Tra i progetti approvati, con una spesa prevista di milione e 400 mila euro, la riasfaltatura di  via della Colonna nel tratto Borgo Pinti-via Farini, via Niccolini nel tratto via Carducci-via della Mattonaia e l’area dell’incrocio via della Mattonaia-via Niccolini mentre nel tratto prospiciente a piazza D’Azeglio si procederà alla sostituzione del lastrico. Previsto inoltre il rifacimento del marciapiede in lastrico della piazza (lato giardino). Per quanto riguarda i tempi, a breve sarà bandita la gara di appalto per l’individuazione della impresa che effettuerà i lavori che, calendario alla mano, dovrebbero iniziare a marzo e terminare nel giro di 8-9 mesi. Via libera anche a due progetti riguardanti il giardino di piazza D’Azeglio: il primo consiste nella manutenzione straordinaria con riqualificazione del campo di calcetto e la realizzazione di un campo di calcio a due. Per questo progetto definitivo sono stati stanziati 50.000 euro. Il secondo intervento prevede la manutenzione delle alberature dell’area verde per un investimento di poco più di 25.380 euro: in concreto saranno piantati 29 nuovi alberi a fronte di 13 abbattuti. Approvato anche il progetto definitivo della messa in sicurezza degli impianti di illuminazione pubblica in quattro strade delle Cure, ovvero via Boccaccio, via Cino da Pistoia, via Francesco da Barberino e via Guido Guinizzelli per un investimento di 300.000 euro. Complessivamente saranno messi in opera 44 nuovi punti luce: 22 in via Boccaccio, 8 in via Cino da Pistoia e altrettanti in via Francesco da Barberino, 6 in via Guido Guinizzelli.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.