Inflazione in calo, ma rifiuti più salati

0
440

Inflazione in calo a Firenze nel mese di ottobre. La variazione mensile è -0,2% (a settembre era +0,3%), mentre quella annuale è +1,0% (a settembre era +1,2%). Secondo le rilevazioni effettuate dall’Ufficio Statistica del Comune, a contribuire a questo dato sono state soprattutto le variazioni dei prezzi nella divisione Prodotti alimentari e bevande analcoliche (-0,3%), Servizi ricettivi e di ristorazione (-0,6%), Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili (+0,7%), Trasporti (-0,6%) e Comunicazioni (-4,5%).
Nella divisione Prodotti alimentari e bevande analcoliche, la variazione di -0,3% su base mensile è causata principalmente dalle diminuzioni della frutta (-3,3%), dei pesci e prodotti ittici ( 0,7%) e i vegetali (-0,2%). La variazione annuale del mese in corso è pari a +1,4%.
Nella divisione Abitazione, acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili (+0,7% rispetto al mese precedente) l’aumento di +0,7% su base mensile è principalmente dovuto all’aumento della raccolta rifiuti (+10,5%) e alle diminuzioni dell’energia elettrica (-0,5%) e degli affitti reali per l’abitazione principale (-0,1%).
Nella divisione dei Trasporti sono in diminuzione i carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati (-1,8% rispetto a settembre 2013 e -4,2% rispetto a ottobre 2012) e il trasporto aereo passeggeri ( 8,0% rispetto a settembre 2013). In aumento le automobili (+0,6%).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.