L’Arno come pattumiera
Scatta l’operazione pulizia

0
591

Povero Arno, costretto a subire l’onta di essere considerato una pattumiera. E meno male che non si arrabbia, perché quelle volte che lo ha fatto i fiorentini se la sono vista brutta. Transenne, biciclette, persino cassonetti dei rifiuti, si trova di tutto sul fondo, come si è potuto constatare nell’operazione di pulizia del fiume organizzata dalla Provincia e dalla Commissione Ambiente del Comune che ha visto protagonisti i sommozzatori dei Vigili del Fuoco  insieme agli uomini e mezzi della Polizia Idraulica della Provincia.

“Abbiamo messo a disposizione uomini e mezzi per organizzare e realizzare questo intervento – ha affermato l’assessore provinciale all’Ambiente e Difesa del Suolo Renzo Crescioli – frutto della positiva occasione di confronto e collaborazione istituzionale sui temi dell’Arno offerta dalla Commissione Ambiente del Consiglio Comunale di Firenze. Com’è noto la Provincia ha competenza per gli interventi finalizzati a garantire la sicurezza idraulica, tra cui la manutenzione delle sponde (sfalci e rimozioni di arbusti), e non per la rimozione dei rifiuti che spetta ai Comuni. Vogliamo però ribadire la nostra disponibilità concreta a collaborare per mantenere un bene prezioso come l’Arno pulito e in ordine, ricordando al contempo che quei rifiuti sono lì per l’inciviltà e la maleducazione di alcuni”.

L’intervento è stato finalizzato soprattutto al recupero dei rottami metallici dalle sponde e dall’alveo sullo specchio d’acqua compreso tra il Ponte alle Grazie e la Pescaia di Santa Rosa, grazie all’intervento dei sub che hanno agganciato i rottami poi portati dalla Polizia Idraulica sulle aree destinate allo stoccaggio temporaneo. Il 31 luglio verrà compiuto un secondo intervento sullo specchio d’acqua a monte della Pescaia del Molino Guasti (in prossimità della sinistra idraulica dove è stato individuato un motore di furgone). Verranno pianificati poi nei prossimi giorni ulteriori interventi, a partire dal tratto di fiume compreso fra la Pescaia di Santa Rosa e la Pescaia dell’Isolotto.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.