L’ex ospedale Meyer diventa un asilo nido

2
709

L’ex ospedale Meyer si apre di nuovo ai bambini, ma stavolta per ospitare un asilo nido. È stato restituito alla città, e in particolare alle famiglie e ai bambini, il Padiglione Sforni all’interno dell’area ospedaliera dell’ex Meyer, dove nel corso dell’anno scolastico 2014-2015 sarà attivo un nuovo asilo nido di 600 metri quadri. La struttura realizzata all’insegna del risparmio energetico (il 50% del fabbisogno di acqua calda viene prodotto grazie ai pannelli solari installati nella zona riservata alla centrale termica) ha aperto le porte per la prima volta con il sopralluogo effettuato dal sindaco Nardella, dalla vicesindaca Cristina Giachi e dall’intera giunta. L’edificio, composto da un piano rialzato e uno seminterrato, accoglierà 50 bambini di età compresa tra 3 mesi e 3 anni che saranno suddivisi, per gruppi di età, in tre sezioni: “piccoli”, “medi” e “grandi. Per ogni piano è stata prevista una diversa funzionalità. Anche il resede esterno risulta suddiviso in due parti, separate con recinzioni e cancelli: due spazi esterni specificatamente riservati ai bambini di 427 metri quadri sistemati a giardino e a cortile pavimentato e spazi esterni non accessibili ai bambini utilizzati per gli accessi pedonali e carrabili al nido. Il valore complessivo dell’intervento è di 1.050.241 euro.

2 COMMENTI

  1. che vergogna,

    la stampa ha sbandierato ai 4 venti l’inaugurazione del nuovo asilo in una palazzina storica dell’ex ospedalino Meyer in via Buonvicini.

    bene, ne abbiamo 7 marzo, e l’asilo è stato soltanto inaugurato in pompa magna ma non messo in funzione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.