Renault, posti di lavoro da salvare

0
446

Renault Italia, la casa madre, non vuole abbandonare Firenze e sta ricercando un imprenditore interessato a coprire il territorio per i marchi Renault e Dacia. L’azienda, nel rispetto dell’autonomia e delle esigenze organizzative del nuovo imprenditore, presenterà le candidature del personale della filiale di Firenze per favorire la ricollocazione dei dipendenti e non disperdere la loro professionalità. Renault Retail, titolare della filiale fiorentina, che ha avviato una procedura di mobilità per tutti i dipendenti, determinata dall’esigenza di cessare l’attività, si è dichiarata disponibile a verificare la possibilità di richiedere la CIGS, così come chiesto dalle organizzazioni sindacali, mantenendo aperta la mobilità esclusivamente secondo il criterio della non opposizione al licenziamento. Le istituzioni metteranno a disposizione tutti gli strumenti in loro possesso per il sostegno dei lavoratori e del nuovo imprenditore.

Questo il risultato del tavolo dell’Unità di Crisi che si è riunito in Palazzo Medici Riccardi, presieduto dal Presidente della Provincia e Assessore al Lavoro, Andrea Barducci. Al tavolo, che faceva seguito al precedente incontro del 4 aprile, erano presenti aziende e sindacati e per le istituzioni, l’Assessore allo Sviluppo Economico e Politiche del Lavoro del Comune di Firenze, Sara Biagiotti, ed un rappresentante della Regione Toscana. Il tavolo rimane aperto per le verifiche definite a partire dall’esito della ricerca da parte di Renault Italia.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.