“Revisione catasto, mazzata su famiglie”

0
495
“Al peggio non c’è mai fine, Ci stiamo preparando ad avere un nuovo catasto forse più equo, ma che farà implodere il valore degli immobili, da cui oggi si parte per determinare non solo l’Imu ma anche le imposte su compravendite, donazioni e successioni. Cosa che significherà praticamente la paralisi del mercato e renderà ancora più difficili i passaggi di proprietà”.
Rete Toscana Casa esprime preoccupazione per le ipotesi di riforma allo studio del governo e dell’Agenzia del territorio che secondo le stime rischiano di paralizzare l’attività immobiliare e trasformarsi in un’ennesima stangata per le famiglie.
“Secondo le prime stime – spiega Rete Toscana Casa – in una città come Firenze ci potremmo trovare di fronte ad aumenti dell’Imu anche del 75%, con incrementi dell’imponibile per le compravendite addirittura del 150%. Tutto questo in un momento di forti difficoltà non significa rivalutare le proprietà, ma renderle inaccessibili e ingestibili, ma anche un cappio al collo, perché ci si troverà di fronte a tante famiglie che non saranno più in grado di pagare i tributi sugli immobili. E per altro si avrà anche l’effetto di un rialzo medio dei canoni di affitto, con altre infauste conseguenze”.
“Se questo è un modo per trovare risorse economiche per lo Stato, lo è anche per togliere altra ricchezza alle famiglie, Se non ci saranno ripensamenti le conseguenze saranno fortemente negative”, conclude Rete Toscana Casa.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.