Sanità, stop ai conflitti di interesse

0
393

La Toscana vara un protocollo per la promozione di azioni comuni di responsabilizzazione nei confronti del conflitto d’interesse in sanità e di contrasto ai comportamenti scorretti. Porta la firma congiunta dell’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni, per la Regione, dei rettori delle tre Università toscane (Alberto Tesi, Firenze; Massimo Augello, Pisa; Angelo Riccaboni, Siena) e del presidente della Federazione degli Ordini dei medici della Toscana, Antonio Panti. Il protocollo impegna i firmatari a promuovere un’etica condivisa, un modello organizzativo, prassi operative, azioni formative e un clima culturale adeguato, la promozione di azioni di informazione, prevenzione, monitoraggio e vigilanza in tema di conflitto d’interesse nella pratica medica. E a fornire ai medici e alle altre professioni coinvolte nell’assistenza un modello operativo di comportamento che possa essere garanzia sulla eticità dei singoli e del sistema. “Non siamo all’anno zero, abbiamo una legge anticorruzione, abbiamo codici etici – chiarisce l’assessore Marroni – Con questo protocollo abbiamo però voluto fare un ulteriore passo avanti in questa direzione. Riteniamo opportuno che le istituzioni e gli ordini professionali collaborino e costruiscano alleanze, perché siano diffusi e condivisi indirizzi in grado di orientare i comportamenti professionali verso le buone pratiche e la trasparenza dei rapporti, vigilando su eventuali infrazioni delle norme giuridiche e deontologiche e disincentivando le prassi che più espongono a rischi di conflitto di interesse, per la tutela del paziente e del pubblico interesse”. Le vicende che qualche mese fa hanno scosso la sanità toscana e che hanno visto protagonisti cardiologi che avrebbero ricevuto regali e favori in cambio della scelta di determinati dispositivi medici, e pediatri che avrebbero ricevuto benefit pilotando le madri all’acquisto di latte artificiale di certe ditte, hanno rivelato un costume civile e morale che secondo la Regione e i firmatari dell’accordo deve essere contrastato con decisione e profondamente modificato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.