Sigillo della pace a Laura Boldrini

0
544

Un omaggio nel nome della pace e del rapporto tra i popoli. Il Sigillo della pace di Firenze è stato consegnato, a Palazzo Vecchio, dal sindaco Dario Nardella alla presidente della Camera dei Deputati Laura Bodrini durante un’iniziativa per la Giornata Mondiale del Rifugiato. Si tratta uno dei riconoscimenti più importanti di Firenze: fin dal XV secolo, questa medaglia d’argento con la scritta “S. Pax et Defensio Libertatis” venne adottata dai Conservatori di legge della magistratura della Repubblica fiorentina come simbolo di pace e di libertà. In passato hanno ricevuto il Sigillo della pace personalità internazionali di grande levatura nel mondo della politica, della cultura e della religione come Kofi Annan nel 2000, Michail Gorbaciov e Papa Giovanni Paolo II nel 2004. Nel suo intervento il sindaco Nardella ha sottolineato la necessità di uscire “dall’equivoco che fa comodo a chi professa messaggi di violenza, confondendo l’accoglienza con l’illegalità: accoglienza significa rispondere a un obbligo morale. Non bisogna aver paura di dire queste cose, non bisogna vergognarsi di accogliere chi non ha più una casa e viene qua. Per quanto stretta – ha rilevato – sono certo che esista la strada che tiene insieme politiche di legalità e lotta al crimine con l’accoglienza”. Con il sindaco, ad accogliere la presidente Boldrini in Palazzo Vecchio, l’assessore alla cooperazione e relazioni internazionali Nicoletta Mantovani.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.