Toscana, 224 vittime della strada nel 2013

0
516

Le vittime della strada restano troppe, anche se un lieve calo si è registrato. “Negli ultimi quattro anni – ha detto l’assessore regionale ai trasporti e alla mobilità, Vincenzo Ceccarelli, intervenendo al seminario sulla sicurezza stradale organizzato a Firenze dalla Fondazione Claudio Ciai –  il numero di incidenti stradali e di vittime della strada in Toscana è calato del 14% e i morti nel 2013 sono diminuiti di quasi il 10%, ma il loro numero, 224, resta sempre enorme. Abbassare ulteriormente queste cifre è un impegno che tutti debbono sentire come proprio, usando prudenza e corretti stili di vita”. I mesi in cui si registra il maggior numero di incidenti sono quelli estivi. Il giorno della settimana che conta più incidenti è il venerdì, quelli mortali si verificano maggiormente di sabato e la domenica accadono gli incidenti più gravi che avvengono con maggiore frequenza tra le 3 e le 6 del mattino. In Toscana la provincia che nel 2012 ha registrato più morti è Firenze (57), seguita da Pisa (37), Arezzo (35) e Livorno (31). Quelle meno funestate sono state Massa Carrara e Pistoia (9) e Prato (5). Nel corso del seminario il rappresentante della polizia municipale ha detto che dall’inizio di quest’anno i morti  nel solo Comune di Firenze hanno raggiunto quota 17. L’assessore Ceccarelli ha aggiunto che la Regione nel 2015 stanzierà altri 5 milioni di euro destinati ad interventi per il miglioramento della sicurezza stradale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.