Ucid, pranzo di Natale per i poveri

0
502

Gli imprenditori e dirigenti cattolici dell’Ucid, guidati da Guido Guidi, noto nome del catering fiorentino, quest’anno a Natale hanno deciso di adottare  non solo i 500 poveri  della Comunità di Sant’Egidio, ma soprattutto la Caritas, regalando il pranzo di Natale e di Santo Stefano ad oltre 1.000 persone in più, per un totale di oltre 3mila pasti, un record per la nostra città. Due assegni sono stati consegnati nelle mani dell’Arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori, presidente della Caritas diocesana per garantire tali pasti in vari punti della città. Diecimila euro, un contributo che però per Guido Guidi “potrebbe diventare stabile, trasformandosi in una sorta di tassa di solidarietà mensile o bimestrale da chiedere ai propri iscritti per aiutare i poveri, sempre più italiani, che ormai ‘assaltano’ quotidianamente in 700 le mense della Caritas della diocesi fiorentina sparse in città, più altri 300 in collaborazione coi servizi sociali del Comune nei 5 Quartieri. Un emergenza che cresce al ritmo del 10-15% l’ anno, come fa notare il direttore della Caritas fiorentina Alessandro Martini.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.