Burocrastop, corso
per scrivere facile

0
550

Chi non ricorda l’ormai mitica “supercazzola” di Ugo Tognazzi in “Amici Miei”. Un divertissement o una presa in giro per intenderci che si fondava sulla sensazione di inferiorità della gente comune nei confronti di chi viene per consuetudine ritenuto superiore per ruolo e funzione. Insomma: se non si capisce quello che ti viene detto spesso si pensa che dipenda solo dalla propria incompetenza. Ma non è sempre così. E sempre più ci si stanca o ci si infuria nel sentirsi rifilare la solita litania fatta di espressioni incomprensibili che talvolta viene recitata nei pubblici uffici, quando la rapidità e la validità di una risposta diventano essenziali per lo svolgimento del servizio.

La vera sfida della pubblica amministrazione è ridurre le distanze con l’utente e far percepire competenza. Ma non è semplice rompere gli schemi e spingere chi per anni ha parlato in burocratese a farsi capire, anche quando c’è da scrivere un atto. E proprio ai funzionari è dedicato un corso di formazione gratuito, che partirà giovedì 24 ottobre presso la sede dell’Istituto di Teoria e Tecniche dell’Informazione giuridica del Cnr, in via de’ Barucci 20. Esperti del Cnr affiancati da alcuni linguisti dell’Accademia della Crusca illustreranno le tecniche di redazione degli atti normativi e amministrativi nei contesti regionali, statale ed europeo, con l’obiettivo di semplificare un linguaggio spesso complicato e per soli addetti ai lavori. Ma soprattutto sono previste esercitazioni per cimentarsi con la riscrizione degli atti amministrativi in base alle regole di una guida che semplifica il linguaggio burocratese preparata proprio dall’Accademia della Crusca e dall’Istituto di teoria e tecniche dell’informazione giuridica del Cnr.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.