Che business, in Toscana 6.500 studenti stranieri

0
514

C’è un turismo culturale e un turismo congressuale, ma c’è anche quello di studio, che per la Toscana è una risorsa preziosa. Secondo una ricerca condotta dall’Irpet la nostra regione, assieme al Lazio, risulta sede di tante strutture dedicate alla formazione che ospitano studenti stranieri. Si parla ad oggi di qualcosa come 6500 presenze per studio di 76 nazionalità, e si calcola che abbiano immesso in un decennio un valore di 1 miliardo di euro nei conti economici regionali. Porte aperte ai giovani, dunque, che arrivano qui da noi in cerca di terreno fertile per l’apprendimento e a cui bisogna garantire la migliori condizioni di ospitalità.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.