Confindustria, un patto per la “pelle”

0
342

Firmato in via Valfonda l’accordo che riporta dopo più di 15 anni di assenza un ufficio distaccato dell’Associazione Pellettieri Italiani Aimpes nella sede di Confindustria Firenze. I due presidenti, Luigi Salvadori e Riccardo Braccialini, hanno spiegato che l’obiettivo è migliorare il grado di collaborazione e di interazione tra l’associazione di categoria e le singole realtà associative territoriali. La pelletteria gioca un ruolo essenziale nella realtà economica fiorentina, visto che si contano circa 3000 realtà produttive operanti nel comparto della “pelli, cuoio e calzature” (2400 sono della pelletteria e circa 600 sono i calzaturieri) che occupano quasi 20.000 addetti. Un comparto con una forte propensione alle esportazioni, che nel 2016 si sono avvicinate ai 3,5 miliardi. Importante sarà anche lavorare per qualificare sempre più il made in Italy, tutelandolo dal fenomeno della contraffazione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.