Crollano i gettiti Iva
In crisi anche i giochi

0
536

Le cifre della crisi. Sono quelle del Ministero delle finanze relative alle entrate tributarie del primo trimestre del 2012. A dare l’idea della situazione di difficoltà sono le imposte indirette, che registrano una diminuzione del 7,4% (-3.010 milioni di euro). In particolare, il gettito IVA risulta in flessione del 8,6% (-1.900 milioni di euro) quale riflesso della riduzione del gettito derivante dalla componente relativa agli scambi interni (-5,0%) e dal prelievo sulle importazioni (-22,9%).

Tra le altre imposte indirette si segnala la flessione registrata dal gettito dell’imposta di fabbricazione sugli oli minerali (-4,7% pari a -231 milioni di euro) per effetto del calo dei consumi, e la lieve flessione del gettito dell’imposta di consumo sul gas metano (-1,5%, pari a -15 milioni di euro). Questo a dimostrare la tendenza al risparmio delle famiglie sia nel campo dei trasporti che di quello dei consumi domestici

Ma gli italiani, nonostante il bisogno di soldi risparmiano anche sui giochi. Le entrate relative a questo capitolo si riducono complessivamente dell’8,7% (-300 milioni di euro).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.