Dannoso e caro, 5 Stelle contro il tunnel Tav

0
457

Il Movimento 5 Stelle fa scendere in campo i suoi parlamentari a Firenze per bocciare il progetto del tunnel Tav, considerato inutile, dispendioso e assai pericoloso per l’equilibrio idrogeologico del territorio. A Palazzo Vecchio sono arrivati Alfonso Bonafede, Samuele Segoni, Andrea Cecconi e il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, per sostenere le consigliere comunali del Movimento in questa battaglia, in un incontro che ha visto una nutrita presenza di rappresentanti dei cittadini e dei movimenti No Tav. Troppi secondo i 5 Stelle gli aspetti critici del progetto, a partire dall’ impatto sulle falde acquifere, che potrebbe causare cedimenti del terreno. A cui si aggiunge la questione della gestione e dello smaltimento delle terre di scavo e soprattutto la loro composizione, un progetto che per i 5 Stelle ha già visto crescere i propri costi del 500%, per arrivare a circa 700 milioni di euro. Meglio fare un passo indietro dunque e pensare a un percorso di superficie che già era stato individuato, meno impattante e dispendioso. Al di là di questo da parte dei 5 Stelle emerge una critica complessiva a un processo di decisione politica e amministrativa che secondo il Movimento prescinde dalle esigenze e dalle volontà dei cittadini. Ed è da queste che dobbiamo ripartire, secondo Di Maio, tornando a un processo di condivisione democratico delle scelte. (Ma. Ab.)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.