Ecco il bonus bebè: 700 euro a neonato

0
3458

Un aiuto alle famiglie in difficoltà, volto a tutelare soprattutto quelle numerose, e alle coppie che vogliono fare un figlio, così da incentivare la natalità. La giunta regionale ha deciso di riservare speciali  bonus per i nuovi nati – si parla di 700 euro per ogni bambino che nascerà tra il 2013 e il 2015 – e bonus per le famiglie che contano almeno quattro figli a carico. L’ipotesi in questo ultimo caso è un sostegno annuale di 700 euro, a cui se ne aggiungeranno altri 170 per ogni altro figlio oltre il quarto. Ci sono infine bonus per le famiglie con uno o più figli gravemente disabili: 700 euro l’anno per ciascuno, se con meno di 25 anni.

Gli aiuti saranno ovviamente riservati alle famiglie in base alle loro disponibilità finanziarie. Si è pensato a un tetto di 24mila euro l’anno da calcolare con l’Isee. Per i bonus per i nuovi nati, le famiglie numerose e quelle con figli disabili occorrerà anche essere residenti in Toscana al 1 gennaio dell’anno per cui si chiede il contributo.

Il bonus bebè nasce con la volontà di contrastare la battuta di arresto verificate per le nascite. Nel 2008 se ne erano registrate 33.610 in tutta la Toscana, nel 2012 sono state 31.126. C’era stata una ripresa nel 2010, quando la speranza di una veloce uscita dalla crisi era ancora alta. Poi il crollo, con quasi il 10 per cento in meno. Per tutti i nuovi nati la Regione staccherà un assegno da 700 euro, a patto che la famiglia abbia un reddito Isee non superiore a 24 mila euro: nel 2012 sarebbero stati 17.000. La Regione prevede così di spendere 12 milioni.

Per quanto riguarda il provvedimento a favore delle famiglie numerose, sono circa 3.100 quelle che in Toscana si trovano nella situazione di poter chiedere il contributo. La famiglia più numerosa conta addirittura 14 figli. Per la Regione significa una spesa di 2 milioni e 400 mila euro.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.