Scandicci, 3 milioni per acqua e fogne

0
777

Un investimento da 2 milioni e 700mila euro per dotare Scandicci di migliori infrastrutture acquedottistiche e fognarie. E’ la cifra che Publiacqua investirà a partire del 2016 per realizzare 5 interventi importanti concordati con l’amministrazione. Gli interventi programmati riguardano la sostituzione rete idrica centrale Scandicci Alt, essenziale per  l’efficientamento e la messa in sicurezza dell’approvvigionamento del capoluogo, che consiste nella sostituzione delle tubazioni in entrata e uscita dal serbatoio di Scandicci Alto con la posa di due nuove tubazioni di ghisa. I lavori finiranno nel 2017. L’importo stimato per questo intervento è di circa 670 mila euro. Altro intervento riguarda il potenziamento idrico di via delle Fonti, che terminerà nelle prossime settimane. Le opere consistono nella sostituzione della rete idrica nel tratto dal torrente Vingone a via Pisana, in concomitanza ai lavori di riqualificazione urbana appaltati dal Comune. L’importo stimato è di circa 200 mila euro. E ancora è prevista la sostituzione della rete idrica in piazza Vittorio Veneto, così da assicurare il rinnovo della rete locale e quindi la drastica riduzione del pericolo di perdite. L’importo stimato è di circa 100 mila euro. Si procederà poi alla realizzazione di nuove fognature per scongiurare gli allagamenti, cominciando con la sistemazione fognaria della zona di via Pantin, attraverso la realizzazione di un nuovo collettore fognario da via Bartolomeo Cristofori all’Autostrada A1 in modo da deviare una parte della portata che ad oggi transita in via Pantin e confluisce nel collettore Rigone, creando, in caso di forti precipitazioni, allagamenti nella zona di Casellina. Intervento dal costo di circa 1 milione di euro. Si è infine concluso il progetto preliminare del riordino della fognatura Rinaldi. L’intervento è suddiviso in due lotti. Il primo prevede la realizzazione di un tratto fognario di collegamento da via di Casellina alla rete esistente di via Bachelet, per consentire di eliminare lo scarico esistente di reflui urbani direttamente nell’ambiente. Il secondo lotto è finalizzato alla sistemazione della rete fognaria della frazione di Rinaldi. Costo previsto di circa 750mila euro.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.