Sindacati verso lo sciopero generale

0
387

Riempire le piazze di tutto il Paese. E’ l’obiettivo che si sono prefisse Cgil e Uil di Firenze Prato Pistoia, che hanno presentato lo sciopero di venerdì 12 dicembre. Allo sciopero di 8 ore aderiranno  tutte le categorie, tranne quelle dei trasporti dell’area di Firenze (Ataf, Gest, Linea, Bus Italia, Autolinee Toscane, Trasporti Toscana) che hanno incrociato le braccia lo scorso 5 dicembre. “Con la Uil abbiamo condiviso le critiche sulla riforma del lavoro perché non contiene le risposte che il Paese attende – ha dichiarato Mauro Fuso, segretario generale della Cgil Firenze – Il Job Acts è una legge delega quindi non conosciamo ancora i contenuti effettivi, sappiamo soltanto che ridurrà enormemente le tutele dei lavoratori attraverso licenziamenti facili”. “Lo stesso garante degli scioperi ha fatto sapere che bisogna riattivare il dialogo tra noi, le parti sociali, e il governo – ha insistito Paolo Becattini, responsabile dell’area di Firenze Prato Pistoia per la Uil Toscana – Il governo non può e non deve chiamarsi fuori dal dialogo con i sindacati, ma deve ascoltarne le ragioni perché sono quelle del mondo del lavoro”.  Il programma della manifestazione che si terrà il 12 dicembre  a Firenze prevede un concentramento in piazza Poggi e lungarno Serristori alle ore 9, per terminare in piazza Ss. Annunziata, dove si terrà il comizio che si concluderà per le ore 13,30.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.