“Capannucce in città”: 3500 iscritti

0
402

Ha già superato le 3500 iscrizioni la 14esima edizione di “Capannucce in città”, la manifestazione che premia tutti i bambini e ragazzi che realizzano o aiutano a realizzare in casa, in parrocchia o a scuola il presepe, vero significato del Natale. Tantissimi bambini attraverso le loro scuole, parrocchie e famiglie stanno aderendo all’evento di valorizzazione della “capannuccia”, accogliendo l’invito dell’arcivescovo di Firenze, Giuseppe Betori, che in una lettera a loro indirizzata li invita a riportare la Sacra Natività al centro del Natale, accompagnando la realizzazione del presepe con “un’opera di misericordia: dare da mangiare a una persona che ha fame, andare a trovare una persona anziana o malata, regalare un vestito o una coperta a qualcuno che ha freddo… O magari fare pace con qualcuno con cui avete litigato. Il mondo in cui viviamo ha un grande bisogno di gesti di misericordia: anche voi, con una piccola azione, contribuirete a far nascere Gesù non solo nella capannuccia, ma anche nel vostro cuore e nei cuori di chi vi sta accanto”. Gli iscritti saranno tutti premiati dal cardinale con un dono realizzato per i partecipanti di Capannucce in città dalla ditta Agape di Campi Bisenzio della famiglia Mannocci. La festa di premiazione sarà il 5 gennaio alle 16 alla chiesa di San Gaetano (via Tornabuoni/piazzetta Antinori) con la partecipazione del Piccolo Coro Melograno e i suoi canti natalizi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.