Ciccia e Crivelli
Opere in mostra

0
743
Giuseppe Ciccia con Memoria e Divenire e Antonio Crivelli con Essenze immaginali, sono i protagonisti delle mostre  al via dal 1 ottobre a Palazzo Medici Riccardi (via Cavour, 1)
La retrospettiva su Giuseppe Ciccia copre, in circa 40 opere, oltre 50 anni di attività artistica (1963-2013), e sarà inaugurata da un Concerto dell’Orchestra Giovanile di Firenze diretta da Janet Zadow. La mostra prende le mosse dai primi dipinti degli anni ’60, ispirati alla pop-art e all’arte-povera; seguono opere del periodo della frequenza all’Accademia di Belle Arti a Firenze, anni in cui fa conoscenza con Ugo Capocchini, Primo Conti, Gastone Breddo, Silvio Loffredo.
Le Essenze immaginali Antonio Crivelli, dislocate nel Cortile di Michelozzo, sono figure che escono dal blocco di marmo grezzo, prendendo vita attraverso un processo di liberazione dalla materia primigenia. Dal 2006 la sua produzione ha trovato espressione principalmente nelle forme astratte, con le quali Crivelli affronta il tema della nascita delle idee sotto l’impulso delle emozioni, prima che l’intelletto le razionalizzi e le associ ad immagini già vissute.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.