“Città metropolitane: da 30 anni barzelletta”

0
608

“Le città metropolitane possono essere una riforma per il rilancio del Paese ma sono da trent’anni una barzelletta nella discussione politica e istituzionale: sono almeno 30 anni che se ne parla, sono 20 anni che sono state disciplinate, sono state costituzionalizzate col Titolo V, ma sono rimaste un oggetto misterioso. Anzi le riforme istituzionali e costituzionali hanno di fatto mortificato il ruolo delle città. Una stagione dei sindaci come quella che si è aperta nei primi anni ‘90 si è potuta realizzare per il protagonismo dei sindaci, ma non ha visto un passaggio di poteri alle città. Anzi si è scelto di valorizzare un neo-centralismo regionale che ha in molti casi procurato punti di difficoltà e di danno. Oggi siamo in una fase in cui la situazione contingente del Parlamento e del dibattito politico permette una straordinaria occasione: realizzare delle riforme chiare e concrete”. Così il sindaco Matteo Renzi al convegno di Confindustria sulle città metropolitane che si è tenuto nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio di Firenze. Al convegno hanno partecipato tra gli altri il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, il presidente e il vicepresidente di Confindustria Firenze Simone Bettini e Mario Curia, il professor Benjamin Barber della The City University of New York e il presidente della Fondazione Astrid Franco Bassanini. Tra i presenti anche i sindaci di Torino e Bologna Piero Fassino e Virginio Merola.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.