Fontana di S. Croce,
finanziato il restauro

0
482

La fontana di piazza Santa Croce tornerà all’antico splendore e vedrà di nuovo zampillare l’acqua grazie al Rotaract Club Firenze Sud, che raccoglierà i 25mila euro necessari al restauro attraverso una raccolta on line. Del progetto di fundraising e del restauro della fonte realizzata dall’architetto Pier Maria Baldi nel 1673, si è parlato oggi in Palazzo Vecchio alla presenza dell’assessore alla cultura Sergio Givone e del presidente del Rotaract Club Firenze Sud Giovanni Giorgetti, che hanno firmato una lettera d’intenti, alla quale seguirà, una volta trovate le risorse, la firma della convenzione per il restauro.
La raccolta fondi fa parte di un progetto più ampio chiamato “Restaury” e ideato dal Rotaract Club Firenze Sud (ovvero la sezione giovanile del Rotary), mentre il restauro si inserisce in “Florence I Care” (FLIC), il progetto promosso dal Comune di Firenze che mira a rimettere a nuovo e valorizzare alcuni luoghi e monumenti simbolo della città coinvolgendo privati che si offrano di ‘adottarli’ in cambio di un ritorno pubblicitario.
La fontana, situata davanti a palazzo Cocchi, è composta da una base ottagonale di marmo, alla quale sono addossate due conchiglie contrapposte che raccolgono getti d’acqua uscenti da teste leonine e due scalinate laterali con tre gradoni. Al centro del basamento, sorge la pila che sorregge un’armoniosa vasca rotonda e si conclude con un giglio fiorentino trilobato, sormontato da un’elegante corona granducale. Il restauro della fonte prevede operazioni di pulitura delle superfici marmoree e la sua rimessa in funzione attraverso la realizzazione di un impianto idraulico temporizzato per evitare gli sprechi di acqua.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.