Il Codice Atlantico di Leonardo a Palazzo Vecchio

0
99

Un omaggio a un grande genio. La Sala dei Gigli di Palazzo Vecchio ospita la mostra “Leonardo da Vinci e Firenze. Fogli scelti dal Codice Atlantico”, rassegna che celebra il cinquecentenario della scomparsa di Leonardo avvenuta ad Amboise nel 1519. L’obiettivo è riscoprire nei fogli del Codice i tanti richiami al luogo d’origine di Leonardo, mai veramente lasciato e comunque mai dimenticato. I dodici fogli scelti, che non sono naturalmente gli unici in cui si trovano richiami a Firenze, raccontano vari soggetti: le relazioni di parenti e amici con fatti fiorentini; il Palazzo della Signoria, i Medici, Santa Maria Nuova, l’Arno e la cartografia idraulica nel territorio fiorentino, gli studi sul volo e sulla geometria. Chiude l’esposizione un solo quadro, proveniente dalla Pinacoteca Ambrosiana. Si tratta di un dipinto attribuito a uno dei principali allievi di Leonardo, Gian Giacomo Caprotti detto il Salaì, che raffigura il “Busto del Redentore”. La mostra è visitabile negli orari d’apertura di Palazzo Vecchio.