Il Crocifisso torna
a San Jacopo

0
644

Ritrovato e restaurato, torna nella chiesa di San Jacopo Soprarno il Crocifisso ligneo policromo che ha conosciuto nel tempo una grande devozione. Il Cristo crocifisso è stato ricollocato nella sua sede originaria, all’interno di una nicchia marmorea sopra un altare della navata destra. Un’altra opera viene così restituita alla venerazione dei fedeli nella sua chiesa di provenienza.  La scultura, in legno di tiglio policromo di 145 cm di altezza, è databile alla seconda metà del XV secolo, e sia stilisticamente, sia per le modalità costruttive, è ascrivibile alla mano di un maestro nordeuropeo, come i Crocifissi Dolorosi presenti nella basilica di San Lorenzo e in quella di Santa Maria Novella a Firenze.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.