L’avvocato, il processo e la deontologia

0
88

Il ruolo dell’avvocato nell’iter processuale e le norme di comportamento che ne regolano l’attività in base alla deontologia professionale. E’ il tema su cui si è discusso a Firenze in un convegno organizzato dalla Camera civile all’Istituto Francese. Dopo i saluti della presidente della stessa Camera civile Francesca Cappellini e della vice sindaca del Comune di Firenze Cristina Giachi, i relatori hanno affrontato la questione dei rapporti con i magistrati, del divieto di accaparramento di clientela, del procedimento disciplinare, del dovere di difesa e di colleganza.

“Per noi l’aspetto deontologico della professione – spiega Francesca Cappellini – è fondamentale perché la correttezza è alla base del buon funzionamento della giustizia e dell’orientamento dei processi. Uno degli obiettivi che come Camera civile ci siamo posti è la valorizzazione della figura e del ruolo dell’avvocato e il convegno va in questa direzione”.